Il prossimo 25 Marzo dirigerà il Requiem di Mozart per iniziativa l’Associazione musicale SiciliArte e il 22 Aprile sarà al Teatro Politeama di Palermo con la Women Orchestra in un progetto che coinvolge le professioniste dell’Orchestra Sinfonica e del Teatro Massimo, per un grande evento inter artes tutto al femminile. In giornate come l’8 marzo si appunta l’attenzione ai problemi delle donne nella nostra società, ma anche alla riscoperta del contributo femminile alla cultura e alle arti. Ma purtroppo le donne sono ancora una presenza minoritaria in molti campi formativi e professionali. Leggi tutto
Feminism, indicata dal dizionario Merrian-Webster come la parola più pronunciata e spiegata del 2017, è il titolo dell’edizione inaugurale della Fiera dell’editoria delle donne, festoso evento a ingresso gratuito, che si tiene dall’8 all’11 marzo a Roma, in via della Lungara 19, nel Palazzo del
09
Mar
2018
Hai visto il mondo. E lo hai capito sulla tua pelle.Hai visto il mondoE lo hai capito sulla tua pelle,hai riscattato la tua vita col tuo sangue,Hai sperato, sognato e disperato,Amando senza condizioniSoffrendo senza paragoni.Ti hanno strappato il fiore della tua vita,il frutto del tuo grembo,la
“La ragazza di Via Enghelab” (in immagine) – identificata con non assoluta certezza come la 31enne Vida Movahed – era stata arrestata lo scorso dicembre. Il 7 marzo è stata condannata a 24 mesi di prigione per “incoraggiamento alla corruzione tramite la rimozione del suo hijab in pubblico”. Della
di Maria Teresa Vitale, con un commento di Maria Luisa Marolda 8 MARZO 1978 Sottocenere Nel falò della storia Bruciano Senza fiamma. Di tanto in tanto un nome: la classica eccezione che conferma la regola: Saffo O Vittoria Colonna. Per il resto: la madre dei Gracchi la moglie di Cesare la figlia di
La mostra Com’eri vestita? nasce da una domanda che arriva come un pugnale a colpevolizzare le donne che hanno subito uno stupro.“What Were You Wearing” è una mostra promossa dall’università del Kansas da un progetto di Jen Brockman e Mary Wyandt-Hiebert, esposta per la prima volta
Qualche mese fa, durante un’amichevole discussione sulla scelta dei candidati per le elezioni (le politiche sono andate, ma qui le comunali sono prossime) un giovane comunista ha informato i presenti – me compresa – che per fare politica, al giorno d’oggi, è necessaria l’immagine. “Senza immagine
(“Men Follow Me”, di Safia Elhillo – in immagine – poeta contemporanea. Safia, di origine sudanese, vive negli Usa. I suoi lavori sono stati tradotti in arabo e greco. Trad. Maria G. Di Rienzo) GLI UOMINI MI SEGUONO su instagram su twitter fino a casa dalla stazione della metropolitana attraverso
di Rosa Di Paolo A proposito di canzoni, ecco la playlist di una donna coraggiosissima e garbata. Data la mia non più giovanissima età, i ricordi cominciano a essere numerosi. S’intende, io non mi vedo cambiata, mi vedo come sempre. Eppure non sono più la stessa!La mia età mi offre l’occasione per
Ho sempre pensato che i giornalisti non dovessero esplicitamente dichiarare il loro voto. Né, tantomeno, avere tessere di partito, che infatti non mai avuto.Dunque non lo faccio anche stavolta, nonostante la prospettiva insopportabile e molto concreta diun ennesimo governo tecnico o, peggio, di
Serve, davvero, che vi racconti chi è Bianca Pitzorno? Devo davvero elencare i libri che ha scritto, i premi che ha vinto, l'impegno, la fantasia, la forza che continua a mettere nell'immaginare storie per le bambine e i bambini? Permettetemi di saltare la presentazione (c'è il link a Wikipedia
Pensavo, stamattina, a un film bellissimo di Yorgos Lanthimos, L'uccisione di un cervo sacro, che è un film sul Fato, e che riprende idealmente la vicenda del sacrificio di Ifigenia, figlia primogenita di Agamennone e Clitennestra, vergine sacrificata a una dea offesa, Artemide, perché
Sarebbe riduttivo definirla “una gattara”, le si addice di più “nume tutelare dei gatti”, perché, ascoltando la sua inclinazione a proteggere il gregge, rende sacro il suo compito, vivendolo come una scelta di vita in cui gli umani non occupano di certo un posto in primo piano.Una leggenda
Octavia Butler, autrice di sf, ci ha purtroppo lasciato nel 2006 ma non smette di essere amata ne’ di ispirarci: ora il suo romanzo “La parabola del seminatore” (Parable of the Sower, 1993) è stato adattato in senso teatrale-operistico dalla musicista Toshi Reagon (in immagine, con Octavia sullo
di Paola Ciccioli Lo so, la foto qui sopra è imperfetta, molto imperfetta. L’ho scattata in uno studio di registrazione minuscolo, a Milano, con la Polaroid rosa che uso anche come taccuino per immagini. Lo scorso settembre, un pomeriggio. Contenta, curiosa ed emozionata perché ero stata ammessa a
Un libro dedicato a quanti vogliono lasciare a terra le ansie per tornare a prendere l’aereo. Un viaggio con un medico e una donna per decenni preda della sua fobia L'articolo Vinci la paura di volare e ti sentirai (quasi) un dio proviene da Il Fatto Quotidiano. Leggi Tutto
L'altra metà della ResistenzaLa vita di Isotta Gaeta è stata la testimonianza di una vera passione per la democrazia, la libertà d’informazione e i diritti civili dei più deboli.di Chiara RaganelliISOTTA GAETA (Torino, 16 ottobre 1927 – Nizza, 20 dicembre 2009) era, insieme alla sorella Milva, figlia di Vittoria
Emilia la Nave si candida come indipendente nelle liste di Liberi e Uguali per la regione LazioPriorità su cui lavorerai?Sono una donna e sono una scienziata, quindi una “minoranza nella minoranza”. Per questo una delle mie priorità e’lavorare affinché le donne siano indipendenti e libere di
24
Feb
2018
(“Rosie did everything right. Yet here we are.”, di Clementine Ford per il Sydney Morning Herald, 23 febbraio 2018, trad. Maria G. Di Rienzo.) Rosie Batty probabilmente non si era mai aspettata di diventare un tale rinomato volto dell’attivismo anti-violenza in Australia. Penso sia onesto dire che
23
Feb
2018
(“For the mamas on the frontlines” – “Per le mamme in prima linea”, di Helen Knott, trad. Maria G. Di Rienzo. Helen – in immagine – è una poeta, scrittrice, guaritrice, ambientalista, organizzatrice e attivista indigena canadese. “Ho scritto questa poesia – ha detto l’anno scorso – mentre mi
(Il cartello dice: Questo 8 marzo vogliamo diritti, non fiori) In Spagna la protesta femminista è andata particolarmente bene, quest’anno: 5 milioni di donne (e uomini) sono scese nelle strade in più di 200 città. La metropolitana di Madrid è stata bloccata, così come 300 treni. La Commissione 8
La sentenza era attesa, ed è arrivata proprio l’8 marzo, una coincidenza fin troppo simbolica: sono due gli anni di carcere comminati dalle autorità iraniane ad una delle attiviste arrestate alla fine del 2017 per aver manifestato senza il velo. Forse è Vida Movahed, la prima ad averlo sventolato
Il prossimo 25 Marzo dirigerà il Requiem di Mozart per iniziativa l’Associazione musicale SiciliArte e il 22 Aprile sarà al Teatro Politeama di Palermo con la Women Orchestra in un progetto che coinvolge le professioniste dell’Orchestra Sinfonica e del Teatro Massimo, per un grande evento inter
A JULIA DE BURGOS (di Julia de Burgos) Già la gente mormora che io sia tua nemica perché dicono che nella poesia offro al mondo il tuo me. Mentono, Julia de Burgos. Mentono, Julia de Burgos. Chi si alza nei miei versi non è la tua voce. E’ la mia voce perché tu sei la […] Leggi Tutto
Le malattie renali si manifestano quando la funzione di filtrazione è già compromessa: per questo dobbiamo imparare a controllare la salute dei reni.Quest’anno la Giornata Mondiale del Rene, che si celebra l’8 Marzo, è dedicata al tema I Reni e la Salute delle Donne. L’iniziativa è
La più grande arroganza (e insieme il più grande errore) del Partito Democratico è stata l’assoluta indifferenza verso un’analisi accurata e profonda della società italiana e dei suoi cambiamenti. Gli sarebbe bastato leggere i continui rapporti Istat, tanto per citare il più noto degli istituti
Sono nata durante la III Legislatura della Repubblica Italiana (che è durata dal 12 giugno 1958 al 18 febbraio 1963). Il che, e l’unico sollievo sta nel fatto che ero troppo piccola per accorgermene, significava governi monocolore della Democrazia Cristiana e nomi quali Fanfani, Tambroni e Segni
L’intenzione non è certamente addentrarsi in un’articolata analisi delle differenze tra uomini e animali. Mi piacerebbe raccontarvi qualcosa di simile ad una favola, che ahimè è decisamente reale.Esistono tre mondi: quello degli uomini, degli animali e infine quello dei non-uomini.Nel mondo
A Lugo il 23 novembre 2017 si è svolto un incontro con al centro la responsabilità della stampa, quindi dei e delle giornaliste, nel modo di raccontare la violenza maschile sulle donne. Ne hanno discusso Laura Cinquepalmi, segretaria della rete GIULIA, Monica Lanfranco, giornalista e formatrice, e
CARLO E MARINAUn amore grande, dichiarato con i gesti, con l’unione costante, con i sorrisi e gli sguardi splendenti in ogni momento. Un sentimento cosi’ ha una fine? Cerchiamo di comprendere quella parte di amore che va oltre la vita e diventa eterno.Questa splendida canzone di Claudio Villa sembra
01
Mar
2018
Una donna musulmana mi ha scritto un’e-mail dopo aver letto il mio forum online sull’essere assalite durante il pellegrinaggio alla Mecca per condividere l’esperienza di sua madre che è stata assalita durante il pellegrinaggio. Mi ha inviato una poesia che ha frantumato tutti i pezzi che credevo di
Strong-HerUn nuova collana di manuali, edita da Iacobellieditore, si propone, a cominciare dal nome, di diventare un punto di riferimento per ogni donna che intenda essere più consapevole, più fiduciosa e più autonoma. Giocando sul termine inglese stronger, “più forte”, la serie Strong-Her – curata da
Uno dei libri più belli e importanti degli ultimi tempi lo ha scritto Vito Teti, ed è Quel che resta. L'Italia dei paesi tra abbandoni e ritorni. Pochi hanno la sua attenzione alla strategia dello svuotamento, pochi sanno raccontarla svicolando da retorica e nostalgia. Proprio per questo, non
Conosco Federico Bonadonna da un po'. Nel 2005 scrisse un libro bellissimo, Il nome del barbone. Lo seguo, come posso, da lontano. Ma oggi voglio condividere qui il suo status, perché insegna a guardare il mondo in modo diverso (come gli antropologi veri sanno fare). A proposito di senza tetto
Chi è il terzo che sempre ti cammina accanto?Se conto, siamo soltanto tu ed io insiemeMa quando guardo innanzi a me lungo la strada biancaC’è sempre un altro che ti cammina accantoChe scivola ravvolto in un ammanto bruno, incappucciatoIo non so se sia un uomo o una donna– Ma chi è che ti sta
ed9c44a430d7790bf4f2cd9525325fbf--beautiful-words-beautiful-lifeAnche nella vita professionale è utile fermarsi e fare un bilancio di cio’ che sto facendo e di dove sto andando. Mi piace e mi soddisfa? Lo sforzo che compio è utile oppure è troppo elevato per me in questo momento? Se tante sono le domande che restano senza una risposta è saggio fermarsi un
25
Feb
2018
Possano tre donne d’Asia e Africa  Rebecca, Asia, Eisham, croci del mondo, vincere il sopore delle nostre coscienze.di Daniela TuscanoRebecca, giovane nigeriana, è stata rapita da Boko Haram che le ha annegato il figlio di un anno e ceduto il maggiore a un’altra famiglia; ha subito le percosse
24
Feb
2018
Di solito, le autorità decretano che le donne non sono abbastanza autorevoli. Che non sono abbastanza. Il Comune di Milano ha fatto eccezione, si costituirà parte civile dopo ogni femminicidio.di Daniela TuscanoNon c’ero, oggi, a darti l’ultimo saluto. Non potevo, materialmente non potevo. Meglio
di Carla Bielli Una serie di circostanze mi porta a conoscere l’autrice del libro ed anche luoghi e persone qui narrati, dei quali viene data una singolare ed efficace testimonianza. L’autrice è un’amica da sempre, divenuta, per reciproca scelta, una presenza familiare. Da anni vive al Castello di
Pina La Villa, candidata alla Camera nella lista “Potere al Popolo”, collegio uninominale di Siracusa.Pina La Villa è nata nel 1960 a Francofonte (SR). Laureata in Filosofia e in Storia Contemporanea, insegna nei Licei, vive a Catania dal 1998. Ha collaborato con la rivista online girodivite
09
Mar
2018
Antonietta e le sue figlie morte per colpa di un uomo che diceva di amarla.di Daniela  TuscanoLettera ad AntoniettaOra ti prego, Antonietta, ti supplico, non cedere. Il tuo corpo ha risposto per te, col suo vigore superstite e intatto, giovane, biondo. Nel silenzio respirava, a testimoniare
La marea femminista è tornata nelle strade ieri non solo in Italia ma in molti paesi del mondo per dire basta alla violenza contro le donne tra scioperi e manifestazioni. “Se le donne si fermano si ferma il mondo” con questo grido a Roma si è mosso il corteo ricordando lo sciopero dalle
Ci sono delle notizie che provocano emozioni forte e immediate, e insieme una sensazione di straniamento e disagio verso ciò che contengono. È il caso di quella che ho provato leggendo dai giornali che venerdì si terranno i funerali di Alessia e Martina, le due bambine uccise dal padre
Le storie - Francesca, magazziniera: “Se denuncio, nessuno mi riprende: le voci girano”. Chiara: “Costretta a licenziarmi, con un bebè mi imponevano trasferte assurde” L'articolo “Noi madri single tra ricatti e molestie: altro che #MeToo” proviene da Il Fatto Quotidiano. Leggi Tutto
E allora… da dove viene quel che dico, perché agisco in un modo piuttosto che in un altro, come faccio a essere sicura di questo e quello, perché continuo a scrivere di soggetti e concetti non mainstream? Cosa nutre questa maledetta tenacia? Non c’è bisogno di preoccuparsi così tanto. E’ piuttosto
Post lungo, appunto, che si deve non solo alle sensazioni che provo in queste ore girovagando in rete, dove in modi diversi la questione della lettura, e degli intellettuali, sembra diventare dirimente nel dopo-elezioni: abbiamo perso perché c'è gente ignorante, si dice da un lato, e si protesta
Ieri mattina mi ha scritto un vecchio amico, un  viaggiatore ricco di sogni e utopie. Mi ha inoltrato, straziato, una mail che veniva dall'Appennino marchigiano. Una mail dove si prevedeva il risultato elettorale di oggi. Tutti votano Salvini, era scritto, e così è stato. A Castelsantangelo sul
Hanno scritto una lunga lettera diretta ai quotidiani e trasmissioni italiani. Perché sono stanche di vedere che di loro, 30.000 in Italia, con 12.000 morte ogni anno, i media non parlano mai. “Leggiamo molti articoli e notizie sul cancro al seno”, si legge nella lettera, “e ci colpisce la
03
Mar
2018
Alla richiesta di presentarsi, le donne colombiane in immagine qui sopra rispondono così: “Colectiva Feminista Gordas sin Chaqueta (“Collettiva Femminista Grasse senza Giacca”) è un’organizzazione femminista che cerca di contribuire alla trasformazione culturale della violenza esercitata sui corpi
02
Mar
2018
Lo sceneggiato islandese “Fangar” – “Prigioniere”, è stato di recente reso disponibile online con sottotitoli in italiano (nell’immagine l’attrice Thora Bjorg Helga che interpreta il personaggio principale, Linda). Sono sei intense puntate da cinquanta minuti l’una che raccontano, attorno alla
Il gesto di un carabiniere di 44 anni che ha ridotto in fin di vita la moglie, Antonietta Gargiulo e ha ucciso le figlie, Martina e Alessia di 13 e 7 anni mentre erano ancora nei loro letti, abbandonate al sonno, si inscrive nell’ennesima cronaca di morti annunciate. Luigi Capassoche sui social
28
Feb
2018
Testimoniarono la di lei distruzione, poi furono lasciati a chiedersi perché lei non vedesse che oscurità, sebbene le stelle brillassero nei suoi occhi. Ma forse avevano dimenticato, quando mancarono di notare le crepe, che una stella brilla al suo massimo proprio quando comincia a collassare
Mentre noi siamo in attesa dei risultati del voto elettorale del 4 marzo, con ansia e un senso di responsabilità frustrato dal non poterla esercitare fino in fondo, in Gran Bretagna invece, momentaneamente accantonati i disagi provocati dalla Brexit e i problemi interni al Paese, si attende con
26
Feb
2018
Mentre noi siamo in attesa dei risultati del voto elettorale del 4 marzo,  con ansia e un senso di responsabilità frustrato dal non poterla esercitare fino in fondo,  in Gran Bretagna invece, momentaneamente accantonati i disagi provocati dalla Brexit e i problemi interni al Paese, si attende con
26
Feb
2018
“Le nuove tecnologie riproduttive sono usate per “fare a pezzi” letteralmente donne reali e viventi nei nostri ovuli e uteri, per somministrarci cocktail ormonali invasivi e pericolosi e, nella maternità surrogata, per manipolarci psicologicamente a credere nel mito che essere gravide di un bambino
Venerdì 23 febbraio, dopo tre ore di udienza, il tribunale di Lucca ha revocato un provvedimento di allontanamento di un minore dalla madre che aveva subìto violenza dall’ex e paradossalmente era stata giudicata adeguata ma ostativa nella relazione tra il padre e il figlio.D.i.Re nei giorni
25
Feb
2018
Mordi pure la mano che ti nutre quando capisci che è veleno tutto quel che offre (da “Petits Poèmes” di Mallory Rowe, poeta contemporanea, trad. Maria G. Di Rienzo.) Annunci Leggi Tutto
Sono troppo giovane per essere stata comunista quando il comunismo, nella Prima repubblica, stava all’opposizione ma dettava un immaginario di emancipazione dalla povertà e di uguaglianza per chi credeva nei suoi ideali. Sono abbastanza vecchia invece per aver votato per la prima volta
23
Feb
2018
Lei era il prototipo de “l’altra”, alta, slanciata e bionda dai capelli lunghi e lisci.Si abbigliava per questo in modo non appariscente, mai la minigonna, sempre gonne al ginocchio, in colore coordinato al maglioncino o alla camicetta o al cappottino. Concedeva ad un solo piccolo gioiello di
Quando il regime ordinò che in pubblico fossero arsii libri di contenuto malefico e per ogni dovefurono i buoi costretti a trascinareai roghi carri di libri, un poeta scoprì– uno di quelli al bando, uno dei meglio – l’elencostudiando degli inceneriti, sgomento, che i suoilibri erano stati