In occasione del processo alle Pussy Riot, per dichiarare la loro solidarietà il gruppo femminista ucraino delle Femen ha organizzato a Kiev una clamorosaazione di abbattimento di un'alta croce ortodossa, in segno di opposizione al Patriarcato ortodosso. Come abbiamo avuto modo di dire già in diverse discussioni, a nostro avviso è stata un'azione precipitosa e sbagliata. In effetti il solo risultato che possono avere azioni così è alienare alle ragazze il sostegno popolare. Sostegno che invece hanno avuto, fin qui, anche da parti importanti dell'opinione cristiana, che hanno mostrato di comprendere l'essenza di quella che dopotutto resta una preghiera (come le Pussy Riot hanno ben spiegato, vedi intervista nel video postato sotto), anche se non convenzionale e scioccante.

Original Source