Si è fatta strada piano piano, nei post sui social, nei commenti, nelle chat. E oggi la usano in tanti, in fondo è pratica, intuitiva. È la categoria di “nazifemminismo”, che cade sulla testa di qualunque donna denunci con particolare pathos la condizione femminile, magari criticando quegli uomini – non gli uomini – che ancora […]

L'articolo Nazifemministe no, piuttosto chiamateci stracciapalle

Leggi Tutto