la ragazza nel bosco Il tema è attualissimo e molto ben documentato. Anna, una ragazza brasiliana che viene a lavorare in Europa come volontaria attraverso un’associazione laica. Al suo arrivo, qualcuno cambia il suo destino e la ragazza finisce nella tratta illegale di esseri umani. di Gina Sorace L’autrice è nata in brasile, è italo-tedesca e vive in Svizzera. Non è finita qui! Parla fluentemente inglese, tedesco e portoghese e traduce i propri libri da sola! Questo melting pot culturale e linguistico arricchisce il romanzo come mai avrebbe potuto fare. Leggi tutto
Il PACTA SALONE apre le porte sul nuovo anno con una produzione Teatro de Gli Incamminati/deSidera, con la regia di Paolo Bignamini e la drammaturgia di Fabrizio Sinisi: dal 10 al 20 gennaio 2019 va in scena IL MAESTRO E MARGHERITA, tratto dal capolavoro di Michail Bulgakov.Dal 10 gennaio al
la monaca-hpNo, non so proprio da quale parte stare, fra i lettori estasiati o fra quelli scetticritici?La trama è consumata, il maestro Manzoni l’aveva sgranata, è il caso di scriverlo, quindi l’idea di una “monacazione” forzata non è originale.Agata incarna palesementa Gertrude, e sono palesi le
Quando da una insoddisfazione ed una crisi professionale nasce un fiore: la storia di Elisabetta RaveraHo sempre desiderato essere medico, fino da bambina, mi affascinava il fatto che queste persone dall’aria grave e dall’aspetto carismatico in camice bianco potessero entrare nella vita di uomini
09
Gen
2019
amore-vendettaGina Sorace, lettrice instancabile, e scrittrice a sua volta,  ci suggerirà i libri da lei letti e consigliati.Amore e vendetta di Rossella LentinioEdizioni del Poggio, 2018Alla ricerca di un giallo made in Puglia?Edizioni del PoggioAuthor Rossella LentinioPublisher Edizioni del Poggio
UNA VACANZA SU MISURA PER LE VIAGGIATRICIdi Loredana CorneroAlla riscoperta di una vacanza fuori stagione, sicuramente più economica, in cui poter gustare maggiormente il riposo, la cultura e il divertimento.L’Italia è tutta splendida e vale la pena visitarla fuori dalla massa dei turisti che
Nella complicatezza di essere donne e uomini cerchiamo di soddisfare tutti i nostri bisogni, di colmare le lacune e di riempire i vuoti. L’atavica paura del vuoto, che si fa vuoto esistenziale, chiede di “riempire” anche con l’esposizione orale.di Maria Giovanna FarinaLe gloriose gesta degli
arieteL’ALTROROSCOPO – OROSCOPO E NON SOLO2019 – IL MESE DI GENNAIOARIETEIl 2019 si annuncia un anno da non dimenticare, caro Ariete, grazie a Giove amico. Quindi le occasioni per esprimerti, per amare, per fare festa, per trovare ciò che cerchi da molto tempo, saranno tante e forse ancora di
Isabella d’EsteIsabella d’Este e l’Impresa “delle pause”: enigmi musicali e motti della marchesa di Mantova nel suo appartamento al Castello di San Giorgio.Nec spe nec metudi Francesca BonaitaIsabella d’EsteAttraversando le campagne ancora ghiacciate che conducono da Ferrara verso l’umida e acquosa
“Il mio lavoro e’ meglio della tua vacanza”, così diceva  Antonio MegalizziScorrono le immagini del funerale di Antonio Megalizzi, scorrono su ragazzi avvolti nella bandiera europea, scorrono sul Presidente Mattarella, sui volti di giovani in lacrime. Scorrono sulla foto di questo ragazzo
La coscienza di sè e la rivendicazione di genere: Gasparina Stampa e Maddalena Casulana, due voci “al femminile” tra letteratura e musica.di Francesca BonaitaCh’io vorrei… di mostrar anche al mondo (per quanto mi fosse concesso in questa profession della Musica) il ​vano error de gl’huomini​
angela-ramirezTempo di Natale tempo di regali, ma dove comprarli?  Da Angela Ramirez JewelsAngela nata in Colombia, laureata in giurisprudenza, da sempre ha avuto la passione e l’amore per il gioiello. Nel 2000 si trasferisce in Italia, “mecca” dello stile e del design internazionale.Milano, diventa la sua
Il linguaggio, le parole, i testi non sono neutri, innocui elementi di una comunicazione che non lascia segni, strascichi. Sono frammenti ed espressioni di una cultura che non è immutabile, che se nociva e foriera di ripercussioni gravi, deve essere parte di una riflessione collettiva, affinché si
13
Dic
2018
La vita delle donne è stata condizionata, fin dai tempi più antichi, da stereotipi che ancora oggi non sono stati sconfitti.La donna è mobile, mestruata-isterica, frivola, vanitosa, pericolosa al volante, dispotica, fatta per far figli, bella e stupida, zitella ecc. e ce ne sono per tutti i
la-città-delle-teste-dipesceIn questo lungo racconto, Teresa Petruzzelli ci offre un altro dei suoi personaggi femminili delicati, fragili all’apparenza e, tuttavia, resilienti nel loro dimesso desiderio di vita, che si ritagliano l’esistenza tenendo testa ai colpi della malasorte, senza chiedere troppo, a metà tra il candore
La donna deve essere al centro di prassi fondate sulla capacità di ascolto e di sostegno concreto, soprattutto ci auguriamo che la rete tra pubblico e privato funzioni sempre meglio e arrivi ad aiutare sempre più donne.A pochi giorni dallo scorso 25 novembre, alla presenza del Capo della Polizia
arieteL’ALTROROSCOPO – OROSCOPO E NON SOLO2018 – IL MESE DI DICEMBREARIETEIn questo mese ogni occasione sarà importante per credere che il nuovo anno ti porterà pensieri felici, che ti compenserà delle perdite in onore delle conquiste, che i sette anni passati con la presenza di Urano non sono stati
Forza Ragazze, al Lavoro. Per occupazione e imprenditoria femminile, presentazione di una proposta di legge a Bari di Laura BoldriniDopo Venezia, Torino, Napoli, Palermo, Cagliari ed altre città, per il nono incontro del suo tour, itinerante in tutta Italia, “Forza ragazze, al lavoro” Laura
Il Premio Donne che ce l’hanno  fatta è un importante riconoscimento a donne intraprendenti, decise, piene di iniziativa, che hanno rotto il proprio tetto di cristallo, stanno resistendo e ce l’hanno fatta a sopravvivere alla crisi e a raggiungere posizioni apicali nelle loro carriere.Pavia, Aula
29
Nov
2018
Il nuovo romanzo di Martino Sgobba, La stanza dei racconti, Giovane Holden edizioni, 2018, ci invita, in modo complesso e singolare, a interrogarci sullo spazio etico della scrittura.di Maria Grazia TundoIl nuovo romanzo di Martino Sgobba,La stanza dei racconti, Giovane Holden edizioni, 2018
Un pomeriggio diverso con ”Donne in dialogo”. Parola di un uomo.di Max BonfantiIl pomeriggio del 22 novembre 2018 ho partecipato presso la libreria Cultora di Milano ad un interessante dibattito. Argomento: “Donne in dialogo”, la violenza sulle donne, condotto da Caterina della Torre e da Maria
Psicologia e contraccezione. Se ci fermiamo a parlare con i ragazzi e le ragazze di oggi, si direbbe che di contraccezione in fondo se ne intendano. Ma spesso la tradizione sopraffà l’intenzione.di Aura FedeSe ci fermiamo a parlare con i ragazzi e le ragazze di oggi, si direbbe che di
Riflessioni su un romanzo che non convince di Camilla Läckber.di Laura CandianiSono d’accordo: leggere non stanca mai; io leggo da quando ho memoria, sempre e tanto, nonostante il sonno, la fatica, la famiglia, il lavoro… Non potevo dunque non leggere un libro appena uscito che si presentava
Mantenendo ogni impegno preso e calendarizzato già nell’Expo2015, gli Stati Generali delle Donne svolgeranno a Matera, il 24-25 gennaio prossimo,  due giorni di riflessioni e dibattito sui temi delle politiche del lavoro, dell’economia, della finanza, del femminile, dei diritti, della cultura
09
Gen
2019
49311995_10218253920198236_5719195854561083392_oPrima ancora di conoscere Anna Regge sono rimasta folgorata dai suoi splendidi acquarelli: i suoi nidi, ma anche i suoi ritratti di vegetali e insetti mi hanno catturato ed ho seguito con estremo interesse il suo work in progress. Degli acquarelli di Anna si è già detto molto: sono note le cover
Spesso le donne cambiano la loro vita o vi aggiungono  un tassello che amplifica, modifica, dà voce ad esigenze interne e spesso intime che avevano messo a tacere negli anni precedenti e che poi riscoprono.Non tutte lo fanno solo perchè si sono ”liberate” del fardello familiare. Molte raggiungono
Anno nuovo vita nuova, iniziamolo nel modo migliore possibile con una buona azione nei confronti del nostro organismo, facciamo una colazione adeguata!Quando valuto le abitudini alimentari dei miei pazienti spesso noto che la colazione è una abitudine poco rappresentata nella loro vita. I motivi
Nella Polonia comunista degli anni Cinquanta/Sessanta due giovani si amano ma devono affrontare gli ostacoli dell’epoca.Il titolo pare riportare  alla ”Guerra fredda”che  ha coinvolto e prostrato per anni  Stati Uniti, Europa e quella che era l’Unione sovietica alla fine della seconda guerra
L’articolo di Concetta Andaloro membro del Comitato DireDonne.ROMA – La matenità è un argomento sempre attuale, spesso controverso ed ancora oggi misterioso. Creare, procreare, dare la vita, è affascinante. Da secoli, studiosi di ogni disciplina, hanno dedicato alla maternità, gran parte dei
INME’ è il bracciale che ti ricorda di tornare alla tua parte più profonda. Indossandolo entri in comunione con il tuo centro, la tua pace, il tuo silenzio interiore.di Federica FedericiINME’ nasce in un momento particolare della mia esistenza: sentivo l’esigenza di una crescita interiore e il
19
Dic
2018
Siamo vicini alla fine del 2018, e desidero esprimere ancora un pensiero prima della fine dell’anno. Non è solo un pensiero, ma una speranza, un auspicio.Quest’anno ho cambiato la mia vita. Come alcune/i lettrici/lettori di Dol’s sapranno, da giugno ho iniziato un’emozionante esperienza in
Lo spirito del Natale e del tempo presente.di Nico ContiSoffriva di forti amnesie, era un fatto accertato.Ma nonostante questo aveva alcuni concetti chiari nella sua mente: era quasi la mezzanotte di Natale, viveva da solo in campagna, e anche quel Natale sarebbe stato triste.Poco di più, pochi
Escher_4 LPAl PAN di Napoli, fino al 22 aprile 2019, la retrospettiva su Maurits Cornelis Escher ci mostra, attraverso 200 opere, come un’artista unico nel suo genere sia riuscito a combinare la fantasia creativa con il rigore geometrico della divisione degli spazi, gli accostamenti emozionali di colori e
12
Dic
2018
L’unico governo occidentale che, all’epoca, non riconobbe la giunta di Pinochet fu l’Italia, e fu la nostra ambasciata ad ospitare i primi rifugiati e a dar loro il visto per essere accolti nel nostro Paese. Un film sull’accoglienza italiana, alla fine.scritto da Costanza Firraoper La Rivista
La loro vita non è stata diversa da quella di tanti loro colleghi uomini: sacrifici, studio, ore di sonno dedicate a preparare incontri, esami da superare, lavori da terminare. Quasi tutte sposate con figli, hanno affrontato l’allattamento, i problemi del nido e poi l’asilo e le elementari, i
guaranaStanno per arrivare le feste di Natale e con loro abbondanti  libagioni che mettono in serio pericolo la nostra linea, cosa fare? Oltre al consiglio di non eccedere troppo in pasti ricchi in zuccheri e grassi, possiamo correre ai ripari utilizzando quello che ci offre la natura, come ad esempio
05
Dic
2018
Che cosa abbia spinto una donna sensibile, un’artista delle parole, a rinunciare all’amore per ritirarsi nella propria stanza in casa dei genitori fino alla morte avvenuta prematuramente, non lo potremo sapere mai veramente.di Maria Giovanna FarinaEmily Dickinson raccontata dal regista Terence
Finalmente…Ci sono eventi attesi per così tanto tempo da sembrare impossibile che accada di assistervi. Come, l’uscita nelle sale del film Red Land – Rosso IstriaStorie di donnedi Elisabetta BarichCi sono eventi attesi per così tanto tempo da sembrare impossibile che accada di
30
Nov
2018
mammamia-copIL METODO ITALIANO PER CRESCERE FIGLI FELICI ED ESSERE GENITORI SERENIIn Mammamia! troverete il metodo italiano per trasformare ogni problema in un’avventura famigliare evolutiva; per cercare soluzioni e non colpe. Se pensate di non aver capito nulla dei vostri figli, se non ve la cavate malaccio
Una guida per donne che amano viaggiare liberamente e in modo sicuro, da sole o in compagnia. Una selezione di viaggi, mete ed esperienze con un’anima femminile, uniche ed originali, in Italia e nel mondo.Credevamo, come viaggiatrici e turiste, di non avere una lunga storia. Invece, all’inizio
Grandi manifestazioni, progetti educativi e interventi di meravigliose professoresse come la mia amica Annamaria Di Pierro, e centinaia di persone che s’impegnano nei centri antiviolenza e nelle case protette… i numeri sono in calo, ma il fenomeno della violenza MASCHILE sulle donne, e su bambine
testa-cuoreQuando una ragazza subisce l’amputazione delle gambe e ringrazia Dio perché altrimenti non avrebbe capito nulla della vita è impossibile non inondare le 250 pagine con le lacrime.di Gina SoraceFiumi di inchiostro (non tanti a dire il vero) e fiumi di lacrime (non tante, tantissime!).Quando una
Quando da una insoddisfazione ed una crisi professionale nasce un fiore: la storia di Elisabetta RaveraHo sempre desiderato essere medico, fino da bambina, mi affascinava il fatto che queste persone dall’aria grave e dall’aspetto carismatico in camice bianco potessero entrare nella vita di uomini
Ho 27 anni, sono nata a Santa Margherita Ligure (GE), ma solo nata (al quarto giorno di vita ero già a Genova!).Ho frequentato scuole e corsi di studio economici, fino a laurearmi alla facoltà di Economia e Commercio, a Genova, a pieni voti.Dopo varie e corte esperienze lavorative in aziende
49311995_10218253920198236_5719195854561083392_oDegli acquarelli di Anna Regge si è già detto molto: sono note le cover e le illustrazioni per prestigiose case editrici.Prima ancora di conoscere Anna Regge sono rimasta folgorata dai suoi splendidi acquarelli: i suoi nidi, ma anche i suoi ritratti di vegetali e insetti mi hanno catturato ed ho
Mi chiamo Lisa e 5 anni fa ero un’impiegata nella ditta di famiglia, senza ambizioni, amici e obiettivi. Vivevo alla giornata, tra casa e ufficio. Poi un giorno, nella più profonda depressione, ho deciso che volevo realizzare un vecchio sogno: guidare una moto!Sono andata al concessionario e l’ho
Nei primi undici anni della sua vita ha vissuto in sei città, in quattro paesi e in due continenti diversi. Un background così cosmopolita non poteva non influenzare anche la sua scrittura: a soli 24 anni, Dami Jissed Vertiz Lozano passa dal fantasy al romanzo storico, al romance con toni noir. E
Capodanno come l’Amore? Si, esattamente cosi.Mi spiego meglio. A meno di non essere  nella fascia di eta’ per cui ogni momento e’ buono per festeggiare  esclusivamente per farlo , penso che in molti conosciamo quel vago senso di fastidio per questa festa.Forse per questa piu’ che per altre.Il
21
Dic
2018
uterus-hpAncora oggi, le donne non fanno che replicare le logiche culturali di un pensiero automatico che definiamo maschilista, ma che si ritrova nel pensiero di entrambi i generi perché rispecchia sistemi gerarchici e religiosi antiquati ma ancora radicati nella nostra cultura. È un atteggiamento
Arriva Natale e tutto il suo corollario.Ecco ci siamo..Calma e sangue freddo.Arriva Natale e tutto il suo corollario.Non so voi ma io credo che se non si e’ nel momento di vita in cui non ci sono bambini piccoli intorno e si e’ circondati per lo piu’ da adulti , e’ probabile che salteremmo in
valeria-eva-rossiPietraquadra  si Valeria Eva Rossi crea gioielli e accessori di design in cui la pietra naturale  esalta la sua bellezza nell’accostamento a materiali inusuali.Valeria Eva Rossi nasce a Carrara, in Toscana nel 1969 e studia a Firenze, dove si laurea in Architettura col massimo dei voti. Dalla
17
Dic
2018
Ecco perché il Natale è per tutti, credenti e non, è uno scambio d’amore, una rievocazione del sacro che c’è in noi e il dono è un simbolo del nostro donarci all’altro.di Maria Giovanna FarinaOgni anno ritorna il Natale che per i Cristiani è una festa importantissima, la commemorazione della
Pochi sanno che Alfonso Cuarón, regista premio Oscar, ha nel cuore come seconda casa la Toscana e, in particolare, Pietrasanta, cittadina ricca di storia e cultura e piccola “Atene d’Italia”, di cui ha avuto nel 2014 la cittadinanza onorariaEd è qui che ha voluto raccontare di persona, con la
Sesso forte, sesso debole, supremazia maschile, sottomissione femminile, dobbiamo andare oltre al senso letterale dei termini.di Manuela MantegazzaSesso forte, sesso debole, supremazia maschile, sottomissione femminile, dobbiamo andare oltre al senso letterale dei termini.La realtà è un
10
Dic
2018
Un libro da gustare, da rileggere e tenere sul comodino per ogni momento. ll nuovo libro della poetessa toscana Alessandra Palombo “Poesie in tautogramma”In questo periodo prenatalizio, nella rincorsa ai doni da fare agli altri, spesso ci neghiamo un regalo solo per noi, che ci ristori e faccia
07
Dic
2018
Maternità e seduzione: sono i due princîpi su cui s’è fatta la storia della donna, della sua identità sessuale, del suo corpodi Aura FedeMaternità e seduzione: sono i due princîpi su cui s’è fatta la storia della donna, della sua identità sessuale, del suo corpo.Mamma: fino agli anni ’60 voleva
“Archeologia del coraggio “ opera acquatica, rito poetico dedicato alla nostra cura. Di Elena Guerrini.”…IN ACQUA E IN CIELO NON C’E’ DIFFERENZA, SIAMO TUTTI UGUALI , NON CI SONO CONFINI , NESSUNO E’ STRANIERO, TUTTI SI RACCONTANO E SI ASCOLTANO…”“..NON CHIUDERE , APRI ALL’UNO CHE SI NASCE OGNI
economia-circolare-non-verticaleI POLITICI OGGI DOVREBBERO PARLARE DI ECONOMIA CIRCOLARE E NON PIÙ DI ECONOMIA LINEARE.di arch. Anna Maria GismondiL’Economia circolare, è un sistema economico in cui circolano idee di rigenerazione, di riciclo, di riuso.L‘economia circolare è un sistema economico pensato per potersi rigenerare
29
Nov
2018
Un tempo la denatalità veniva bilanciata dal numero sempre più in aumento di famiglie di extracomunitari. Adesso nemmeno loro fanno più molti figli.Questo è il titolo che ho letto su qualche quotidiano recentemente ed ho voluto appropriarmene perché riassume in poche parole (due) quello che sta
28
Nov
2018
il virtuale non è così impalpabile come appare. Protagonista assoluta (e per fortuna), l’intelligenza (buona/cattiva) di chi sa cogliere debolezze e bisogni degli internauti. Il resto lo fanno le regole di mercato e le persone.Aprire la casella di posta, ogni mattina mi regala delle sorprese
Quest’anno non potrò prendere parte ad alcuna manifestazione in Italia. Ho chiesto dunque di poter parlare del mio 25 novembre, da volontaria in UngheriaPrima di partire, i miei genitori hanno voluto – un po’ scherzando, un po’ no – che dicessi loro che mai avrei preso parte ad iniziative legate