In Italia è meno del  10% il nome  delle strade  dedicate alle donne delle quali serve ricordare il valore e talento e che spesso vengono dimenticate. La maggior parte delle strade infatti è intitolata a uomini.

Un dettaglio sul quale non capita di riflettere, mentre si cerca un indirizzo.

Ma il fenomeno è molto diffuso e Toponomastica femminile, nata nel gennaio 2012, vuole porre rimedio a questa disuguaglianza. Insieme a Dol’s magazine e in accordo con la Treccani, che ha fornito i profili, Toponomastica lancia un sondaggio per scegliere nomi di donne a cui dedicare strade senza nome.

Leggi tutto