Il nuovo romanzo di Falcones è uscito oggi e per me è stata una bevuta salvifica

Tra il 1903 e il 1908 la Spagna sanguina e l’arte spera. Emma è una donna mitica, una combattente in grado di cicatrizzare le ferite e di rialzarsi dalle disgrazie della vita con una forza che mette in ginocchio tutte le brutture che l’esistenza umana può presentare. Da cameriera a prostituta a combattente per la Repubblica, contro il radicalismo, a favore del castiglianesimo. Sebbene il protagonista sia lui, il pittore di anime, un artista che vive di amore e di bellezza, per me è Emma e solo lei il simbolo della vita, della forza.

Leggi tutto