Le donne le prime a essere minacciate a fronte di una generale erosione dei diritti umani.

di Eleonora Camilli

Solitamente il mezzo della scrittura richiede un tempo di decantazione maggiore prima di fissarsi in modo indelebile su carta, tuttavia siamo figlie e figli di un momento storico che denuncia a gran voce l’urgenza di interrogarsi e riflettere, agire e reagire in modo tempestivo, seppur strutturato nel tempo. Questo il sentire comune emerso in seno all’incontro organizzato dal Gruppo di lavoro informale di parlamentari «Salute globale e diritti delle donne» e da Aidos, Associazione italiana donne per lo sviluppo, tenutosi il 25 luglio a Roma, presso la Sala del Refettorio di Palazzo San Macuto, una delle sedi della Camera dei deputati.

Leggi tutto