E’ appena uscita in libreria “femm”  un titolo minuscolo, abbreviato, significativamente riassuntivo del mondo femminile in ogni epoca e latitudine.

Diciotto racconti brevi, diciotto ritratti di donne amareggiate, tormentate, perfide. Madri, sorelle, mogli, amanti sono i cardini attorno ai quali ruota la narrazione. Di fronte femm-copall’ambiguità della natura umana resta nel lettore un senso di smarrimento che lo costringe a cercare tra le parole lette una rassicurazione morale, o almeno una qualche certezza. È questo senso di sospensione, che incombe dalla prima all’ultima pagina, ad accomunare storie ambientate in paesi e atmosfere diversi.

Leggi tutto