Nella complicatezza di essere donne e uomini cerchiamo di soddisfare tutti i nostri bisogni, di colmare le lacune e di riempire i vuoti. L’atavica paura del vuoto, che si fa vuoto esistenziale, chiede di “riempire” anche con l’esposizione orale.

di Maria Giovanna Farina

Le gloriose gesta degli eroi omerici ci sono state tramandate oralmente e ognuno ha potuto immaginarsele muovendo la propria fantasia, finché un giorno la scrittura le ha “imprigionate” nel bianco e nero dei caratteri imponendo dei limiti, creando argini alla fantasia.

Leggi tutto