Una raccolta di intenti e di immagini che testimoniano la volontà di cambiare, la consapevolezza del bisogno di partecipazione diretta, di assumere una posizione significativa contro il fenomeno dilagante dei femminicidi e di tutte le forme di violenza perpetrate contro le donne.

Gli ultimi fatti hanno fatto rabbrividire, smosso le coscienze, emozionato gli animi, sollecitato prese di posizioni e incalzato la politica. Eppure non sarebbe stato necessario che avvenissero questi ultimi efferati delitti per intervenire. Lo hanno capito molto bene gli Stati Generali delle donne che hanno sviluppato e portato avanti un progetto indirizzato a porre una panchina rossa in ogni comune in memoria delle tante vittime.

Leggi tutto