Nella politerapia, i farmaci possono interagire fra di loro, penalizzando l’effetto terapeutico o generando reazioni avverse: occorre fare attenzione.

Può capitare di assumere più farmaci contemporaneamente. Succede a tutti, almeno una volta nella vita, di dover prendere più di una medicina. Si tratta per lo più di circostanze occasionali e transitorie. Ma può anche accadere, come vedremo fra poco, che la politerapia (così è definita la contemporanea assunzione di più farmaci) configuri un quadro abituale.

In clinica, l’assunzione di più di un farmaco è frequentemente utile per ottenere l’effetto terapeutico desiderato.

Leggi tutto