listing detail

IRENE JOLIOT-CURIE

  • 1390.jpg
Figlia maggiore di Marie Sklodowska Curie e Pierre Curie.
 Si è avvicinata alla scoperta di neutroni e positroni, bombardando elementi stabili con particelle, notando che emettevano positroni e continuavano ad emetterli secondo le leggi del decadimento radioattivo. Fu così scoperta la radioattività artificiale. Per questo ottenne il Premio Nobel per la Chimica del 1935.
Nel 1938 effettuò una serie di esperimenti sul bombardamento di nuclei pesanti con neutroni, a seguito delle ricerche inaugurate dal gruppo di Fermi a Roma, comunicando di aver trovato tra i prodotti il lantanio. Questa comunicazione ebbe un ruolo decisivo nelle ricerche che portarono alla scoperta della fissione nucleare nel 1939. Divenne leader dei movimenti di emancipazione femminile (Union des Femmes Françaises) e del Consiglio Mondiale per la Pace (del quale il marito era peraltro il Presidente). 
Irène morì nel 1956 di leucemia, contratta, come la madre, per i suoi contatti con sostanze radioattive.
Rating
0 vote
Favoured:
0